RSS

Riconoscimenti

I prestigiosi riconoscimenti ricevuti dal Caffè Piccardo nella sua lunga storia sono tantissimi, così come le entusiastiche segnalazioni ottenute su giornali e guide di ogni parte del mondo. A certificare la sua importanza nella imprenditoria del Bel Paese di ieri e di oggi è arrivata nel 2004 l’ammissione ai Locali Storici d’Italia, con una lusinghiera recensione sulla guida della rinomata associazione diretta dal giornalista Claudio Guagnini.

Già negli anni 90 però il Caffè Piccardo aveva ricevuto encomi di livello internazionale, come l’inserimento – da parte dell’esperto Roy Ackerman – nella prestigiosa guida Cafes of Europe dedicata ai migliori locali del continente e la segnalazione della rivista tedesca Cosmopolitan nella Night-Life Guide del 1995 tra i 150 migliori cocktail bar del mondo. Il Caffè Piccardo ha dato anche bella mostra di sé sulle pagine patinate degli Antichi Caffè d’Italia, album fotografico compilato da Carlo Bo e Gian Paolo Cavallero su commissione del colosso dolciario Ferrero.

Nell’aprile del 2008 la sinergia con i Locali Storici d’Italia ha portato il Caffè Piccardo a inaugurare sulle pagine del prestigioso mensile GQ la rubrica di Alberto Vaccaro dedicata ai membri di spicco della associazione. Ampio spazio hanno avuto gli aneddoti su Coppi e Pertini insieme all’intervista alla titolare (e nipote del fondatore Giacomo) Carla Piccardo.

Segnalazioni di rilievo sono giunte negli ultimi anni anche dai rotocalchi Dove e Donna Moderna, dal supplemento Specchio del periodico La Stampa e dal giornale elettronico Repubblica Sera.

Sul fronte delle guide all’eccellenza dell’offerta ricettiva, il Caffè Piccardo ha sempre avuto posizioni di rilievo nelle pubblicazioni di Fuori Casello e delle Pasticcerie d’Italia, che ne hanno ogni volta evidenziato la qualià dei prodotti preparati artigianalmente, del servizio impeccabile e degli storici arredi risalenti agli anni 20, senza dimenticare il caffè!

A livello locale, le iniziative e i successi del Caffè Piccardo hanno avuto ampio riscontro sulle pagine dei quotidiani Il Secolo XIX e La Stampa, del settimanale sanremese La Riviera, del mensile ponentino L’Eco della Riviera e dei siti di informazione ligure come Mentelocale, Riviera 24, Sanremo News e Radio Savona News. Questo è un breve elenco dei principali articoli usciti negli ultimi anni:

In città, pur mantenendo un rapporto distaccato con ogni amministrazione e ente pubblico, per il costante desiderio di essere il più possibile autonomi e indipendenti da ogni fronte politico, il Caffè Piccardo ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra i quali una targa al merito – unica nel suo genere – consegnata direttamente dalle mani del sindaco nella primavera nel 2004, in occasione della ammissione ai Locali Storici d’Italia. Nel 2010 invece l’azienda della famiglia Piccardo ha ricevuto la targa di Bottega Storica della città, avendo raggiunto – e di gran lunga superato – i cinquanta anni di attività.

Nell’estate del 2011 è arrivato un insolito riconoscimento culturale, con la pubblicazione del libro Il muro del giovane scrittore e giornalista Marco Vallarino, un avventuroso romanzo di formazione che cita il Caffè Piccardo come scenario di vari momenti salienti della storia.

A settembre il locale, in occasione del raduno nazionale degli alpini, ha avuto l’onore e il piacere di allestire una vetrina dedicata ai cimeli del valoroso corpo militare dell’Esercito Italiano.

Il 30 ottobre 2011 la dottoressa Carla Piccardo, nipote del fondatore Giacomo e titolare del locale insieme alla sorella Maria Teresa è stata insignita dalla associazione 50 & Più Fenacom del prestigioso riconoscimento Aquila d’argento, per la sua lunga militanza nel mondo del commercio imperiese.

Nel 2012 anche il giallista Ugo Moriano ha ambientato da Piccardo una scena del suo romanzo L’arte del delitto.

Su Internet l’enciclopedia libera Wikipedia, uno dei cinque siti più importanti al mondo, ha dedicato una pagina al Caffè Pasticceria Piccardo di Imperia raccontandone la storia e presentando il locale dal punto di vista architettonico.

 

I commenti sono chiusi.